Storia del periodico

L’Annuario di Antropologia nasce nel per l’editore Meltemi nel 2001 come collana di saggi che affrontano i singoli temi della contemporaneità  da un punto di vista antropologico. In questa veste la pubblicazione, diretta da Ugo Fabietti e avvalendosi di un Comitato di redazione composto prevalentemente da ricercatori e docenti afferenti all’ex Dipartimento di Epistemologia ed Ermeneutica della Formazione dell’università di Milano-Bicocca, ha consentito l’uscita regolare e continuata di raccolte tematiche a cura di studiosi italiani e tuttavia ricche di contributi internazionali. Con il trasferimento della collana a una nuova casa editrice, Ledizioni (Milano), la provata regolarità delle uscite dei volumi ha reso naturale un passaggio di statuto e l’Annuario è diventato una rivista scientifica a tutti gli effetti.