Appropriazione, incorporazione, restituzione di resti umani: casi dall’Oceania

Adriano Favole

Abstract


Sydney, Art Gallery of New South Wales, agosto 2002. La sezione “Yiribana” del museo, dedicata all’arte degli aborigeni e degli isolani dello Stretto di Torres, espone un grande acrilico su tela di Gordon Bennet, artista aborigeno di Brisbane. Il quadro, intitolato Myth of the western man (White man’s burden), rappresenta l’irruenza con cui un colono bianco si appropria della terra aborigena, conficcando un’asta nel terreno. Sullo sfondo spiccano alcune date, rappresentative di quelli che, agli occhi dell’artista, appaiono come gli eventi-chiave della storia australiana degli ultimi due secoli.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14672/ada2003110%25p

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Ledizioni Srl - P.IVA 07361560969. Privacy&Cookie policy, qui