Agire in quotidiani “stati d’eccezione”. Forme di vita e biopolitiche in un’etnografia nel campo della salute mentale

Massimiliano Minelli

Abstract


Nel laboratorio creativo d’immagini (pittoriche e fotografiche) presso il Centro di salute mentale di Gubbio1 mi fermo a conversare con Mauro C. (34 anni). Nel corso del nostro dialogo, Mauro – paziente che da circa due anni dipinge all’interno del laboratorio – mi parla di un suo quadro intitolato Il viale. È una tempera su pannello in legno (cm 60x124) nella quale è ritratto un cipresso: un tronco bruno sormontato da una chiazza, a forma di mandorla allungata, di color verde-scuro. Il cipresso, senza radici, s’innalza su un uniforme prato verde-muschio. Il sole – un disco giallo – illumina la scena dall’angolo superiore destro del quadro.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14672/ada2006150%25p

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Ledizioni Srl - P.IVA 07361560969. Privacy&Cookie policy, qui