Vento, tempesta e incendio: i pericoli della perdita del controllo (Arcipelago dei bijagó, Guinea Bissau)

Chiara Pussetti

Abstract


È uno di quei pomeriggi caldi e immobili che sembrano non finire mai. Un cane abbaia rumorosamente dimenandosi tra le nostre gambe. Augusta afferra una piccola ramazza di rami secchi e scaccia il cane, che fugge via guaendo. Poco più in là, un paio di bambini piangono ininterrottamente da alcuni minuti. Augusta infastidita sbatte con forza la scopa per terra, vicino alle loro gambe, sollevando una nuvola di polvere: “i bambini disturbano, fanno rumore, non si riesce a parlare”.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14672/ada2005132%25p

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.