La donna come contenitore.

Silvia Forni

Abstract


I regni delle Grassfields camerunesi sono società fortemente gerarchizzate dove la scena pubblica è quasi completamente dominata e controllata dal re (fon), dai notabili e dalle diverse società maschili. Se si eccettuano alcune figure particolari – come la madre e alcune sorelle del fon – che in virtù della loro prossimità con il centro del potere vengono rivestite di attributi maschili e pertanto onorate pubblicamente, le donne non partecipano del potere decisionale negoziato nell’arena politica ufficiale. Come in molte altre società “tradizionali” la divisione tra pubblico e privato è coniugata in termini di genere, per cui la femminilità appare intrinsecamente connessa all’ambito domestico dove si svolgono la maggior parte delle attività produttive, riproduttive e di socializzazione delle donne.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14672/ada2005134%25p

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.