Introduzione

Irene Maffi

Abstract


Negli ultimi anni, due episodi di distruzione di beni culturali hanno riempito le colonne dei giornali di mezzo mondo: l’abbattimento delle statue dei Buddha di Bamiyan in Afghanistan (2001) e il sacco e la devastazione del museo archeologico di Baghdad in Iraq (2003). Il primo avvenimento è stato il risultato di una decisione politica presa dal governo dei talebani che ha voluto in tal modo cancellare dal territorio afghano la presenza di simboli religiosi considerati in concorrenza con l’Islam.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14672/ada2006137%25p

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.