Delitti d’onore. La storia di Fadime

Unni Wikan

Abstract


Uccidere un nemico in guerra può portare onore e gloria. Ma uccidere una figlia o una sorella in tempo di pace, può essere considerato un gesto altrettanto onorabile? Fadime Sahindal è nata nel Kurdistan turco il 4 aprile 1975. È morta in Svezia, nella città di Uppsala, il 21 gennaio 2002, vittima di un delitto d’onore. È stata uccisa dal padre dopo essersi segretamente incontrata con la madre e le due sorelle più piccole, alle quali era stato vietato di vedersi con Fadime dopo che quest’ultima era stata espulsa dalla famiglia quattro anni prima, a causa di una sua relazione amorosa con un giovane svedese-iraniano, Patrik Lindesjö.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14672/ada2008162%25p

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.