La città che esclude. Immigrazione e appropriazione dello spazio pubblico a Milano

Alessandra Brivio

Abstract


I parchi della città di Milano hanno polarizzato i conflitti urbani fra gruppi di immigrati, estremizzando sia il discorso pubblico che la produzione di immaginari razzisti ed escludenti sul migrante e sullo straniero. Con un taglio etnografico, questo saggio analizza, come primo punto, le dinamiche politiche e sociali sviluppatesi intorno all’uso dello spazio pubblico nella città di Milano da parte di individui e gruppi migranti.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14672/ada2013184%25p

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.