Dal caos alla ricostruzione di una comunità della costa atlantica colombiana

Giovanni Conte

Abstract


Nel 2000 El Salado, una municipalità del Carmen de Bolivar nella regione dei Monti di Maria sulla costa settentrionale della Colombia, è stato il teatro di un sanguinoso massacro. Il terrore, la morte, il trauma e il conseguente sfollamento hanno comportato la corrosione dei progetti sociali dei saladeros. La ricollocazione in città e il successivo ritorno alla comunità hanno dato vita alla ricostruzione dei progetti sociali e a una riconfigurazione di ruoli tradizionali di genere. In questo processo un’associazione di donne è stata la protagonista principale. Questa fase non è stata priva di elementi di frammentazione, sia per la comunità sia per il ciclo di vita. Nella storia del Salado, in tempi diversi, hanno prevalso fattori di distruzione e momenti di ricostruzione in cui la creatività e la resilienza hanno fornito risposte forti agli agenti di devastazione.

Keyword


Antropologia, etnografia, guerra, trauma, Colombia

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14672/ada2015301%25p

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.