Estetica, letteratura e nuova mitologia. La svolta tra Sette e Ottocento

Giampiero Moretti

Abstract


L’articolo propone una lettura di alcuni rilevanti avvenimenti letterari e filosofici che hanno caratterizzato la vita spirituale tedesca ed europea tra la fine del Settecento e l'inizio dell’Ottocento. Nell'opera di Fichte e di Friedrich Schlegel, in particolare, si manifestano riflessioni e intuizioni sul problema dell’immagine, della parola e del pensiero che, intrecciandosi in maniera originale e proficua, conferiscono a quanto accade in Germania sulla scena filosofico-letteraria di quegli anni una rilevanza enorme, destinata ad avere ripercussioni fino ai giorni nostri.

The article offers a reading of some relevant literary and philosophical events, characterizing the German and European spiritual life between the end of the eighteenth and the beginning of the nineteenth century. The works of Fichte and Friedrich Schlegel, in particular, offer reflections and intuitions on the problem of the Image, the Word and the Thought which, by productively and originally intertwining, invest the German philosophical and literary scene of those years with a huge importance, meant to have repercussions until today.


Keyword


Estetica; Letteratura; Ermeneutica; Aesthetics; Literature; Hermeneutics

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14672/20181483

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.