Il vuoto, l’apparente, il simulacro: tre considerazioni per una teoria kantiana della letteratura

Marco Carmello

Abstract


Questo lavoro intende tracciare le prime linee di sviluppo di una possibile teoria kantiana della letteratura. Le prime tre sezioni saranno dedicate alla discussione della Kritik der Urteilskraft (Critica del giudizio), la quarta discuterà brevemente i tre temi riportati dal titolo in relazione a tre differenti autori: Sterne, Stendhal e Gombrowicz.

The aim of this work is to define a possible development of a Kantian theory of literature. In the sections from one to three we shall discuss some aspects of Kant’s Kritik der Urteilskraft (Critique of Judgment), and in the fourth section we shall shortly discuss the three themes quoted in the title in relation to three authors: Sterne, Stendhal and Gombrowicz.


Keyword


Apparente; Vuoto; Simulacro; Kant; Estetica; Phenomenological Appearance; Emptiness; Simulacrum; Aesthetics

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.14672/20181450

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.